Bitwise fa domanda alla SEC per lanciare un ETF basato sulle criptovalute

Secondo un comunicato stampa del 24 luglio, a società di digital asset managing Bitwise ha presentato una richiesta alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per lanciare un exchange-traded-fund (ETF) basato sulle criptovalute, 

Il nuovo ETF avrà il nome di Bitwise HOLD 10 Cryptocurrency Index, ed includerà 10 criptovalute e traccerà il Bitwise HOLD 10 Private Fund Index fondato a novembre. Secondo il comunicato stampa, l'indice HOLD 10 racchiude circa l'80% della capitalizzazione di mercato complessiva di tutte le criptovalute.

Un ETF è una security negoziabile che tiene traccia di un gruppo di asset, e viene scambiata come delle azioni in borsa. Mentre altre società hanno fatto domanda per ETF esclusivamente sul bitcoin, secondo CNBC, Bitwise sarebbe l'unica azienda interessata ad un ETF in grado di monitorare più asset digitali.

Matt Hougan, responsabile della ricerca di Bitwise, ha dichiarato alla CNBC: "Ci uniamo anche noi alla fila. Il mercato si sta professionalizzando in una direzione tale da spingere alla SEC di dare il via libera agli ETF sulle criptovalute".

Nella giornata di oggi, Cointelegraph ha segnalato che la SEC ha rinviato l'esaminazione della domanda di ETF sul bitcoin della società di investimenti Direxion. In un documento, l'autorità di vigilanza finanziaria degli Stati Uniti ha affermato: "La Commissione ritiene opportuno designare un periodo più lungo entro il quale emettere un ordine che approvi o rigetti la modifica al regolamento proposta, in modo da avere il tempo sufficiente per considerare tale modifica.".

A gennaio, la SEC ha richiesto che Raffety Assets Management e VanEck ritirassero le loro domande di ETF sul bitcoin. Secondo la Raffety Assets Management, la SEC "ha manifestato dubbi riguardo la liquidità e valutazione dell'asset".