Blockchain vs calcolo quantistico: ecco i tre problemi da risolvere secondo un esperto

Secondo un esperto di crittografia, la comunità blockchain dovrebbe immediatamente iniziare a lavorare su tre problemi per evitare di essere sorpassata dai computer quantistici.

Il 7 novembre, Xinxin Fan, head of cryptography presso la piattaforma blockchain IoTeX, ha pubblicato un articolo sul The International Business Times in cui invita la comunità blockchain a rimanere aggiornata sui progressi compiuti sui computer quantistici.

Pur ribadendo che i progressi nell'informatica quantistica sono "modesti", Fan ha affermato che le blockchain dovranno tenere il passo per evitare di essere sorpassate dai computer quantistici man mano che la tecnologia cresce e migliora.

A tal scopo, Fan ha delineato tre questioni principali che la comunità blockchain deve affrontare al più presto: la standardizzazione della crittografia "quantum-resistant", dell'agilità crittografica e della governance delle blockchain.

Standard per la crittografia quantum-resistant

Secondo l'esperto, il primo obiettivo è quello di istituire un processo per standardizzare la crittografia quantum-resistant mentre viene sviluppata. Fan ha osservato che le ricerche sulla tecnologia sono già partite presso il National Institute of Standards and Technology.

Sottolineando la necessità di tale standardizzazione, Fan ha scritto:

"Lo sviluppo e l'implementazione di funzionalità specificamente pensate per resistere ai computer quantistici sarà la chiave per il futuro delle blockchain, nonché per la loro sopravvivenza. I sostenitori e gli sviluppatori della blockchain dovrebbero quindi monitorare attentamente il processo di standardizzazione e prepararsi a integrare i risultati nei progetti blockchain esistenti e futuri."

Agilità crittografica

Il secondo è la cosiddetta "agilità crittografica". In parole povere, si tratta della capacità degli sviluppatori di implementare aggiornamenti quantum-resistant sulle reti blockchain esistenti.

L'esperto ha citato come esempio la rete Ethereum, sottolineando come sia estremamente importante che tali piattaforme siano in grado di aggiornare regolarmente i propri sistemi, visto il gran numero di progetti che dipendono da esse.

Governance blockchain

La terza questione importante è quella della governance. Secondo Fan, i progetti blockchain devono stabilire delle procedure per definire chiaramente quando e come distribuire aggiornamenti "quantum-safe" nelle loro reti.

Data la difficoltà che le blockchain hanno dovuto affrontare per stabilire delle strutture di governance ottimali, l'esperto sostiene che la comunità blockchain dovrebbe iniziare seriamente a pensare e sperimentare dei "modi per garantire che la governance non sia un ostacolo al miglioramento della tecnologia".

Fan conclude:

"Non vi è dubbio che il calcolo quantistico sta arrivando e avrà effetti importanti in tutto il settore tecnologico. Ma quelli che credono che la sua semplice esistenza sia una sentenza di morte per la blockchain non riescono a considerare che anche quest'ultima crescerà e si evolverà insieme al calcolo quantistico. Si può fare molto per rendere le blockchain più dinamiche e robuste - e se facciamo queste cose, non dovremo preoccuparci della supremazia quantistica.”

Il 25 ottobre, il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha espresso la sua opinione sulla questione della supremazia quantistica, affermando:

“Per riassumere la mia opinione sulla questione in una frase, direi che al momento il calcolo quantistico sta alla supremazia quantistica come le bombe a idrogeno stanno alla fusione nucleare. Ciò significa che il fenomeno è tangibile così come la possibilità di trarne vantaggio, ma è ancora lontano dall'uso diretto in cose utili."