Secondo Fundstrat, gli investitori dovrebbero acquistare Bitcoin prima dei rialzi della seconda metà dell'anno

Il prezzo di Bitcoin (BTC) potrebbe presto registrare dei pull back, ma gli investitori dovrebbero sfruttare questi ribassi per acquistare la criptovaluta: lo ha affermato Robert Sluymer, analista di Fundstrat Global Advisors.

"Consiglio di utilizzare gli imminenti pull back per continuare ad accumulare Bitcoin durante il secondo trimestre, in attesa del superamento della resistenza a 6.000$ che avverrà nella seconda metà di quest'anno", ha spiegato Sluymer in una lettera indirizzata ai clienti di Fundstrat. L'uomo considera infatti la ripresa di Bitcoin dalla media mobile a 200 settimane e il breakout dal trading range del primo trimestre "la fase iniziale di una ripresa a lungo termine."

Sluymer ha infine dichiarato:

"Nonostante non sia ancora possibile affermare con certezza che non assisteremo ad un nuovo test del supporto a 4.300$, dovremmo incoraggiare i trader a rimanere focalizzati sul profilo a lungo termine estremamente rialzista. In sostanza, sfruttate le debolezze per accumulare."

Si tratta di un'opinione condivisa anche da Tom Lee, fondatore di Fundstrat, secondo il quale nel 2020 i prezzi delle criptovalute raggiungeranno nuovi massimi storici. Questa settimana l'uomo aveva infatti commentato:

"Penso che stiamo assistendo ai primi segnali di miglioramento degli elementi fondamentali. I fattori tecnici stanno migliorando, e c'è finalmente reale attività da parte dei possessori di criptovalute [...]. Credo pertanto [...] che una deviazione standard di 2.5 per Bitcoin potrebbe far impennare il prezzo a 14.000$."

Al momento della stesura di questo articolo, il valore di Bitcoin oscilla attorno ai 5.800$, in rialzo del 5,6% rispetto alla giornata di ieri.