BMW, General Motors, Ford, Renault ed altri 30 importanti aziende lanciano una piattaforma Blockchain condivisa

In data 2 maggio, quattro delle case automobilistiche più importanti al mondo hanno lanciato una piattaforma Blockchain condivisa, nel tentativo di migliorare il settore dei trasporti.

Oltre a BMW, General Motors, Ford e Renault, la Mobility Open Blockchain Initiative (MOBI) è il frutto dell'ingegno di oltre trenta partecipanti, compresi Bosch, Hyperledger, IBM e IOTA.

Tale gruppo mira ad "utilizzare la Blockchain e le tecnologie correlate per rendere gli spostamenti più sicuri, ecologici ed economici", è possibile leggere sul portale ufficiale del progetto.

"Raggruppando su un'unica piattaforma produttori di automobili, fornitori, start-up e agenzie governative, possiamo accelerare l'adozione a beneficio del business, dei consumatori e della comunità", ha spiegato Chris Ballinger, Presidente e CEO di MOBI, durante la presentazione dell'iniziativa.

Nonostante le premesse di MOBI rimangano al momento vaghe, il suo potenziale è evidente. Sempre più aziende automobilistiche si interessano alla tecnologia Blockchain: a marzo di quest'anno, Daimler ha lanciato la propria criptovaluta, il MobiCoin. È stato progettato per incoraggiare gli utenti ad adottare comportamenti positivi alla guida.