CFTC: Stiamo 'lavorando diligentemente' per approvare le applicazioni legate alle criptovalute, compreso Bakkt

La Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti sta lavorando attivamente per approvare le numerose applicazioni legate al settore delle criptovalute, compresi i contratti future sul Bitcoin (BTC) da parte della piattaforma istituzionale di trading Bakkt. Tale dichiarazione è stata rilasciata da un funzionario della CFTC, durante un'intervista recentemente pubblicata sul portale d'informazione BLOCKTV

Quando gli è stato chiesto di fornire maggiori informazioni sullo stato dell'applicazione di Bakkt, la quale è già stata posticipata numerose volte, il Commissario Dan Berkovitz ha risposto in maniera molto generale: la CFTC sta tentando di supportare tutte le iniziative legate alle criptovalute che desiderano ottenere una licenza per operare negli Stati Uniti.

"Il nostro rapporto con gli organismi che vengono da noi per ottenere una licenza è molto interattivo, stiamo lavorando diligentemente per lanciare i loro prodotti sul mercato quanto prima possibile", ha commentato l'uomo, il quale ha poi aggiunto:

"Ma dobbiamo garantire che il prodotto basato su criptovalute, come qualsiasi altro prodotto scambiato sui nostri mercati, rispetti tutte le norme."

Poche ore fa, il Wall Street Journal ha svelato che il lancio di Bakkt potrebbe essere ulteriormente rimandato. A tal proposito un portavoce dell'Intercontinental Exchange, l'importante società che gestirà le operazioni di Bakkt, ha affermato:

"Siamo impegnati nel processo di revisione normativa, e non vediamo l'ora di aggiornare presto il mercato."

Dopo aver raccolto un finanziamento complessivo di oltre 180 milioni di dollari, Bakkt ha ottenuto una valutazione di 740 milioni. Ciononostante, gli investitori hanno espresso i propri dubbi sulla nuova piattaforma, in quanto il servizio non è ancora stato lanciato e opererà in maniera differente rispetto agli strumenti finanziari tradizionali.