Cina: emessa in una stazione di Shenzhen la prima ricevuta elettronica basata su blockchain

Secondo quanto riportato il 18 marzo dalla rivista finanziaria Securities Daily, presso una stazione della metro di Shenzhen è stata emessa la prima ricevuta elettronica basata su blockchain della Cina.

Shenzhen è la prima zona economica speciale del Paese. La funzione di fatturazione elettronica è un progetto sviluppato congiuntamente dalla Shenzhen Municipal Taxation Bureau e dal gigante tecnologico Tencent, che ha fornito il supporto tecnico necessario all'implementazione della tecnologia blockchain tramite WeChat, la società dietro l'omonima applicazione di messaggistica, utilizzata da ben un miliardo di utenti.

Secondo l'articolo, dopo la fine di ogni corsa, il codice passeggero della metropolitana di Shenzhen può essere visto direttamente sulla pagina del voucher di pagamento WeChat. Inoltre, dal 15 marzo 2019, il sistema di fatturazione elettronica "Shenzhen City Blockchain" ha emesso più di un milione di ricevute basate su tecnologia blockchain, per un totale di 1,33 miliardi di yuan (circa 200 milioni di dollari).

L'articolo afferma che, una volta lanciato, il sistema di fatturazione elettronica per i passeggeri della metropolitana dovrebbe elaborare circa 170.000 fatture self-service online al giorno.

L'integrazione della piattaforma nella metropolitana di Shenzhen è il primo passo verso l'implementazione della fatturazione elettronica su blockchain in tutto il sistema di trasporto pubblico, inclusi "taxi, bus aeroportuali e altri mezzi".

Come segnalato da Cointelegraph il 12 dicembre, l'Ufficio Tributario Municipale di Shenzhen e Tencent hanno annunciato di aver collegato con successo un sistema di fatturazione basato su blockchain con la piattaforma di pagamento di WeChat.

Nel mese scorso, il SUBE (Sistema Único de Boleto Electrónico), il sistema di biglietti per il trasporto pubblico nazionale argentino, ha stretto una partnership con Bitex, una società che fornisce servizi finanziari blockchain alle imprese, per permettere di effettuare pagamenti in Bitcoin (BTC).