Nel 2019 la Cina rilascerà degli standard nazionali per il settore blockchain

La Cina ha intenzione di elaborare e rilasciare degli standard nazionali per il settore blockchain entro la fine del 2019, ha recentemente rivelato un funzionario del governo alle testate giornalistiche locali.

Durante un discorso all'Economic Information Daily (EID) di Xinxua, il direttore del Blockchain Research Office Li Ming ha rivelato che un gruppo di studio ha già iniziato a lavorare al progetto.

Il gruppo, al quale parteciperanno varie agenzie governative, avrà il nome di "Blockchain and Distributed Accounting Technology Standardization Committee".

Lo scopo dell'iniziativa non è tuttavia "far progredire velocemente lo sviluppo dell'industria blockchain" in Cina, bensì semplicemente quello di "fornire al settore delle chiare indicazioni", ha spiegato Li durante il proprio discorso.

Negli ultimi mesi le autorità cinesi hanno continuato a sostenere il potenziale della blockchain. Ad aprile, il direttore del Digital Currency Institute della Banca Popolare Cinese Yao Qian ha dichiarato che la tecnologia necessita di "maggiore attenzione e ricerca", raccomandando al tempo stesso di fare attenzione alla natura volatile di questo settore.

Secondo Yu Kequn, direttore del National Center for Information Technology Security Research, lo studio della blockchain è inevitabile affinché la Cina rimanga competitiva a livello internazionale:

“Lo sviluppo della tecnologia blockchain potrebbe diventare un importante passo per la Cina, affinché possa dominare la competizione tecnologica globale".