La Cina collaborerà con Tencent per la realizzazione di una nuova istituzione a supporto della blockchain

Stando a quanto riportato dal portale d'informazione ChinaNews, il governo cinese collaborerà con il colosso della tecnologia Tencent per la realizzazione della nuova China Blockchain Security Alliance. La notizia è stata annunciata ieri al China Blockchain Security Forum di Pechino, una conferenza organizzata dalla China Technology Market Association.

Oltre a Tencent e al China Blockchain Application Research Center, altre venti istituzioni sia pubbliche che private parteciperanno a questa alleanza, comprese agenzie consultive, società operanti nel settore della sicurezza e organizzazione legate all'industria blockchain.

Lo scopo dell'iniziativa sarà quello di definire meccanismi a lungo termine che possano assicurare lo sviluppo dell'ecosistema blockchain nel paese, nonché reprimere la diffusione delle attività illecite in questo settore.

La conferenza di Pechino è stata tenuta proprio in seguito al numero sempre crescente di crimini legati alle criptovalute: in particolar modo ad un presunto schema piramidale che pare sia riuscito a truffare oltre 13.000 investitori, sottraendo loro circa 13 milioni di dollari. Le indagini hanno portato a quattro arresti nella città di Xi, ad aprile di quest'anno.

Ultimamente la Cina ha più volte dimostrato di essere parecchio interessata nella tecnologia blockchain, nonostante la posizione molto dura adottata nei confronti delle criptovalute.

Anche il Presidente cinese Xi Jinping ha lodato pubblicamente la blockchain, definendola un perfetto esempio di "tecnologia di nuova generazione" che porterà a notevoli passi avanti in futuro.

Questo mese, la Banca Popolare Cinese ha sviluppato un sistema basato su blockchain per la digitalizzazione degli assegni cartacei. Tale piattaforma mira a combattere le frodi finanziarie e a ridurre le spese legate al processo di stampa.