Circle e Bitmain pianificano il lancio di una stable coin basata sul dollaro statunitense

Stando a quanto riportato in data 15 maggio da Bloomberg, Circle Internet Financial Ltd., sviluppatore di prodotti per valute digitali, ha appena concluso una campagna di raccolta fondi da 110 milioni di dollari guidata dal produttore di dispositivi per il mining Bitmain. In futuro le due aziende collaboreranno nella realizzazione di una criptovaluta supportata dal dollaro statunitense.

Questo investimento ha fatto lievitare il valore di Circle a 3 miliardi di dollari, oltre sei volte superiore rispetto al 2016. La collaborazione tra Circle e Bitmain mira a sviluppare una criptovaluta supportata da denaro fiat, una "stable coin", per risolvere i problemi d'instabilità riscontrati da alcune monete digitali. La nuova valuta si chiamerà Circle USD Coin, o USDC, ed il suo rilascio è pianificato per questa estate.

USDC sarà un token ERC-20 basato sulla rete di Ethereum. Il prezzo di una moneta sarà sempre equivalente ad un dollaro: tale approccio viene elogiato dai suoi sostenitori in quanto offre molti dei vantaggi delle criptovalute, senza tuttavia i rischi legati alla volatilità. Jeremy Allaire, CEO di Circle, ha dichiarato che il token offrirà un alto grado di trasparenza. Ha poi aggiunto:

“Si tratta di una versione del denaro fiat che può spostarsi alla velocità della rete e con portata globale, con costi estremamente ridotti e con un altissimo livello di sicurezza. Si tratta di un grosso miglioramento per quanto riguarda la trasmissione di denaro fiat in tutto il mondo, sia per i consumatori che per le imprese disposte ad accettare pagamenti con token digitali."

Circle, che ad oggi conta oltre 7 milioni di utenti, integrerà USDC all'interno delle proprie applicazioni Circle Pay e Circle Trade. La compagnia pianifica inoltre di offrire USDC sul proprio exchange di criptovalute Poloniex. Il cofondatore Sean Neville ha spiegato che al momento non è ancora stato deciso se addebitare o meno costi aggiuntivi ai trader di USDC, in quanto l'obiettivo principale è incrementarne la diffusione.

Le monete basate sulle valute tradizionali, come USDC, sono la maniera più semplice di implementare stable coin. Ogni token viene infatti accoppiato ad una quantità equivalente di denaro fiat, garantita da un depositario centrale. I possessori della criptovaluta possono pertanto scambiare in qualsiasi momento le proprie monete con la medesima quantità di denaro fiat.

In generale, le stable coin puntano ad ottenere la medesima stabilità delle valute fiat, mantenendo al tempo stesso i valori base delle criptovalute come decentralizzazione e sicurezza.