Membro del CDA di Coinbase: l'ecosistema delle criptovalute non verrà regolamentato nei prossimi anni

Secondo quanto riferito il 31 maggio da Techcrunch, Kathryn Haun, membro del consiglio di amministrazione di Coinbase e HackerOne, ha affermato che le criptovalute e la tecnologia blockchain verranno regolamentate solo tra parecchi anni. Haun ha rilasciato le sue dichiarazioni alla Code Conference di oggi in California.

Haun ha paragonato le criptovalute alla rete Internet, sostenendo che anche agli albori del world wide web gli utenti chiedevano un unico organismo di regolamentazione, che non è mai arrivato. Secondo Haun, criptovalute e blockchain seguiranno lo stesso schema di sviluppo. Ha inoltre sottolineato che se le normative fossero state sviluppate un anno fa, sarebbero già state superate a causa della diffusione delle Initial Coin Offering (ICO).

Haun, che insegna alla Stanford Graduate School of Business, crede che fino a quando i regolatori non acquisiranno una solida comprensione del funzionamento delle criptovalute, non ci saranno ulteriori normative. Bisognerà "attendere e osservare gli sviluppi della tecnologia".

 

Le sue dichiarazioni fanno eco a quelle di Mike Lempres, Responsabile legale e Risk Officer di Coinbase, che durante un'udienza del Congresso tenutasi a marzo ha affermato che il sistema normativo statunitense sta "danneggiando l'innovazione sana". Secondo Lampres c'è una mancanza di trasparenza su come gli asset digitali vengono considerati dalla legge.