Le prestazioni di Bitcoin sono di gran lunga superiori a quelle dell'S&P 500, svela una ricerca

Stando ad un nuovo resoconto pubblicato dal popolare exchange statunitense di criptovalute Coinbase, le prestazioni di Bitcoin (BTC) rimangono di gran lunga superiori a quelle dei principali indici azionari.

Coinbase ha pubblicato il suo ultimo resoconto in occasione dell'undicesimo anniversario del white paper di Bitcoin, sostenendo che dal 2013 ad oggi la principale criptovaluta ha ottenuto risultati migliori rispetto all'S&P 500 e a molti titoli azionari legati al mondo della tecnologia:

"Nonostante il valore di Bitcoin oscilli, dopo molte bull run il prezzo tende a salire. Quest'anno, le prestazioni di Bitcoin sono state superiori a quelle di svariati mercati azionari mondiali."

Quest'anno Bitcoin ha generato un rendimento del 132%

Soltanto quest'anno, sottolinea Coinbase, Bitcoin ha generato un incredibile rendimento del 132%. A confronto, il Nasdaq 100 ha ottenuto un incremento del 17%, l'S&P 500 del 12%, il FTSE Europe 100 dell'11%, mentre il FTSE ASEAN 40 è diminuito del 3%.

Secondo un sondaggio condotto dall'azienda, che ha coinvolto 4.415 persone negli Stati Uniti, gran parte degli investitori crede che fra dieci anni le criptovalute come Bitcoin offriranno un rendimento di gran lunga superiore a ETF, fondi indicizzati e titoli azionari tradizionali.

Il resoconto di Coinbase stima che nel 2019 ben 27 milioni di americani hanno utilizzato Bitcoin: circa il 9% della popolazione. Una cifra senz'ombra di dubbio significativa, ma che al tempo stesso mostra come il tasso d'adozione delle criptovalute possa ancora notevolmente aumentare:

"Le e-mail sono state inventate nel 1972, ma sono state adottate su larga scala soltanto nel 1997, quando hanno superato i 10 milioni di utilizzatori. La televisione è stata inventata nel 1927, ma alla fine degli anni '40 soltanto il 2% delle famiglie americane ne possedeva una."

Brian Armstrong, CEO di Coinbase, ha poi raccontato di aver scoperto Bitcoin nel lontano 2010, e di aver subito compreso che sarebbe potuto divenire una delle invenzioni più importanti di sempre:

"Nel 2010 ho per la prima volta letto il white paper di Bitcoin, mentre navigavo su Hacker News. Ha immediatamente catturato la mia attenzione. Ho avuto la sensazione che potesse essere l'idea più significativa dall'invenzione di internet."