Coinbase potrebbe aggiungere il supporto a Telegram e ad altri 16 asset digitali

Il popolare servizio wallet ed exchange di criptovalute Coinbase potrebbe presto supportare una serie di nuovi asset digitali, tra cui il token nativo della rete Telegram.

17 gli asset digitali sotto esame

Il 19 settembre, l'exchange ha annunciato che sta valutando l'aggiunta di diversi asset: Avalanche, Celo, Chia, Coda, Dfinity, Filecoin, Handshake, Kadena, Mobilecoin, NEAR, Nervos, Oasis, Orchid, Polkadot, Solana, Spacemesh e Telegram.

Secondo il comunicato, la società intende esplorare gli asset che non sono ancora stati lanciate e che Coinbase potrebbe scegliere di supportare in futuro.

Telegram, ad esempio, ha rilasciato il suo il testnet explorer e il software dei nodi del Telegram Open Network (TON) sul suo sito web. Tuttavia, non ha ancora distribuito GRAM, il token nativo della rete, che dovrebbe avvenire tra due mesi.

Inoltre, Coinbase ha sottolineato che i nuovi token potrebbero non arrivare contemporaneamente in tutte le giurisdizioni, dati i diversi requisiti normativi. Il post sul blog spiega:

"L'aggiunta dei nuovi asset varierà da giurisdizione in giusdizione, in base alle  giurisdizione per giurisdizione, in base ai termini e alle autorizzazioni applicabili."

DASH già disponibile su Coinbase Pro

Come riportato da Cointelegraph il 14 settembre, Coinbase ha annunciato che la sua piattaforma di trading professionale Coinbase Pro aveva in programma di lanciare il supporto per il token DASH. Il trading di DASH è cominciato alle 18:00 ora italiana del 17 settembre.

Secondo l'annuncio, DASH sarà disponibile in tutte le giurisdizioni supportate da Coinbase, ad eccezione dello Stato di New York e del Regno Unito, che "potrebbero ricevere il supporto al token in un secondo momento".