Quest'oggi Bitcoin (BTC) ha visitato i minimi settimanali: il nuovo mese inizia in maniera tutt'altro che ottimale.

BTC/USD, grafico candele a un'ora (Bitstamp). Fonte: TradingView

Il prezzo di Bitcoin rimane stabile

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView mostrano che questa notte la coppia BTC/USD ha toccato un minimo di 46.530$ su Bitstamp: il livello più basso dal 27 agosto.

Ora che i 50.000$ sembrano fuori portata, la price action ha continuato a divergere "notevolmente" dai parametri e dai fondamentali positivi che è invece possibile trovare on-chain.

Secondo l'analista Willy Woo, è probabile che l'ampio bacino di supporto ai livelli attuali manterrà Bitcoin dove si trova adesso: oltre 1,65 milioni di BTC hanno una cost basis compresa fra i 45.000 e i 50.000 dollari.

Woo ha spiegato ai suoi follower su Twitter:

"Bitcoin si avvicina a un'altra regione di notevole stabilità dei prezzi. I dati tecnici a breve termine sono deboli, mentre sulla chain gli investitori continuano ad accumulare. Tutti gli ingredienti di una compressione della volatilità. Probabilmente supererà i 50.000$ e si dirigerà rapidamente verso i 60.000$."

Molti analisti ritengono che l'area intorno ai 51.000$, considerata "l'ostacolo finale" per Bitcoin, verrà infranta nel medio termine. Difficile tuttavia prevedere in maniera precisa quando assisteremo a questo slancio rialzista.

Nel frattempo le riserve su Coinbase hanno raggiunto il livello più basso da dicembre 2017 — circa 700.000 BTC — e attualmente sulle piattaforme centralizzate sono presenti quasi 20 miliardi di dollari in stablecoin, pronte per una rapida conversione in crypto.

La società di analisi on-chain Glassnode ha così commentato questi dati:

"Dopo un periodo di moderati afflussi di BTC a seguito del sell-off di maggio, Coinbase ha visto un grande deflusso di monete."

Bilancio di BTC su Coinbase. Fonte: Glassnode/ Twitter

Ethereum guida il rialzo delle altcoin

Michaël van de Poppe, collaboratore di Cointelegraph, non è rimasto sorpreso del consolidamento di Bitcoin:

"Già, Bitcoin sta seguendo questa strada. Complessivamente, consolidamento abbastanza normale con conseguente forte esplosione delle altcoin. Ethereum è stato il primo a raggiungere nuovi picchi."

Durante la notte, la coppia ETH/USD ha superato i 3.500$, segnando un massimo trimestrale sia contro il dollaro statunitense che contro Bitcoin. Attualmente la dominance di ETH è pari al 20,4%, mentre quella di BTC rimane stabile attorno al 44%.

ETH/USD, grafico candele a un giorno (Bitstamp). Fonte: TradingView