Il settore dei pagamenti internazionali B2B crescerà in maniera esponenziale, afferma una ricerca

Entro il 2024 il valore dei pagamenti internazionali Business-to-Business (B2B) effettuati su blockchain supererà i 4.400 miliardi di dollari, mentre quest'anno raggiungerà i 171 miliardi.

Lo rivela un resoconto recentemente pubblicato da Juniper Research, secondo il quale entro il 2024 le aziende risparmieranno 7 miliardi di dollari grazie ai vantaggi offerti dai sistemi basati sulla tecnologia blockchain: costi inferiori, maggiore trasparenza, regolamento in tempo reale delle transazioni e controlli Know Your Client automatici.

Morgane Kimmich, autore della ricerca, ha spiegato:

"L'implementazione della blockchain fa parte di una strategia più ampia per le istituzioni finanziarie, che mirano a trasformare le operazioni rendendole digitali. La blockchain consentirà agli stakeholder di ridurre i costi operativi in un mercato estremamente competitivo."

IBM: il principale fornitore di soluzioni blockchain

Il documento contiene anche una lista dei cinque più importanti fornitore di soluzioni blockchain, classificati in base alla loro esperienza nel settore, alle campagne di marketing, alle implementazioni da parte dei clienti e alla qualità vera e propria delle soluzioni.

Il colosso della tecnologia IBM si aggiudica la prima posizione, seguito da Infosys Finacle, Guardtime, R3Ripple.

IBM, spiega il resoconto, offre soluzioni estremamente variegate e gode di una base di clienti particolarmente ampia. D'altra parte, i ricercatori di Juniper considerano Infosys Finacle il principale fornitore di soluzioni blockchain per le istituzioni finanziarie, con svariati servizi popolari e partner internazionali.

Pagamenti su blockchain, un settore estremamente competitivo

IBM, Ripple e Visa si danno battaglia nel campo dei pagamenti internazionali tramite blockchain, e il settore sta mostrando i primi segni di maturazione. Ad esempio Ripple opera in questo mercato sin dal 2012, e ha sfruttato questo vantaggio temporale per stringere solo quest'anno collaborazioni con oltre 200 partner finanziari.

Ciononostante l'azienda dovrà far fronte alla concorrenza rappresentata dai servizi B2B Connect di Visa e Blockchain World Wire di IBM: queste due aziende possono fare affidamento su una più ampia presenza globale e su un brand molto più forte.