Secondo un report pubblicato recentemente da CryptoCompare, una risorsa di analisi sugli asset digitali, nel mese di settembre i volumi di trading aggregati degli exchange-traded product (ETP) sono crollati drasticamente.

Volumi aggregati degli ETP (in milioni di $). Fonte: CryptoCompare

I volumi giornalieri complessivi degli ETP sono calati drasticamente del 74% circa, scivolando dai 186,5 milioni di dollari scambiati a metà a agosto a una media di 48 milioni di dollari a metà settembre.

Duro colpo per i volumi di Grayscale

Il Bitcoin Trust di Grayscale rappresenta la stragrande maggioranza di attività di trading in ETP su criptovalute, e di conseguenza è stato il più colpito per quanto riguarda i volumi.

I tre principali prodotti di Grayscale su criptovalute, Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), Grayscale Ethereum Trust (ETHE) e Grayscale Ethereum Classic Trust (ETCG), hanno perso complessivamente il 77% in volume di trading, dai 180 milioni di dollari al giorno di metà agosto a circa 40 milioni di dollari.

Principali prodotti di Grayscale per volume giornaliero (in milioni di $). Fonte: CryptoCompare

Anche la cifra degli asset under management (AUM) totali di Grayscale è diminuita da metà agosto, anche se non altrettanto gravemente. Negli ultimi 30 giorni, l’AUM di Grayscale ha perso il 3,3% passando da 5,9 miliardi a 5,7 miliardi di dollari.

La price action di Bitcoin mette in fuga gli investitori a lungo termine

Secondo Constantine Tsavliris, Head of Research di CryptoCompare, il calo dei volumi per questi strumenti d’investimento crypto è fortemente legato alla recente price action di Bitcoin e di altri crypto asset:

“All’inizio di settembre, il prezzo di BTC è sceso da circa 12.000$ a 10.000$. Da allora, i mercati sono rimasti generalmente ribassisti con qualche bull run nel corso del mese. Solitamente, gli investitori in ETP investono a lungo termine, quindi il recente calo dei prezzi combinato con un mercato complessivamente ribassista ha agito da segnale per un comportamento di trading più cauto.”

Sebbene Grayscale abbia riportato il calo più grande, la caduta del volume istituzionale per gli ETP su criptovalute sembra aver colpito gran parte del mercato, non solo Grayscale. Tsavliris ha spiegato a Cointelegraph:

“Anche altri ETP hanno registrato una diminuzione del volume. Tuttavia, i prodotti di Grayscale sono i più conosciuti, e rappresentano la maggioranza dell’attuale attività di trading in ETP, anche dopo il brusco calo. Gestiscono asset per più di 4,7 miliardi di dollari nel loro prodotto Bitcoin Trust, con l’84% di nuovi investimenti nel Q2 provenienti da investitori istituzionali dominato da hedge fund. A causa della loro posizione di mercato negli Stati Uniti e della loro clientela, la loro attività di trading si è rivelata più sensibile ai fattori menzionati sopra.”