La

Secondo quanto riportato l'8 giugno da Swissinfo.ch, la città svizzera di Zugo condurrà una sperimentazione riguardante l'utilizzo della tecnologia blockchain nelle elezioni comunali. L'evento, che si svolgerà tra il 25 giugno e l'1 luglio, sarà la prima votazione su blockchain del paese.

La votazione utilizzerà il sistema d'identificazione digitale (eID) lanciato a novembre del 2017, che permetterà ai cittadini di votare tramite i loro dispositivi mobili.

Ai cittadini verrà inoltre chiesto se in futuro il sistema blockchain eID debba essere utilizzato anche nei referendum. Swissinfo.ch sottolinea che, trattandosi di una sperimentazione, i risultati della votazione non saranno vincolanti per le autorità cittadine.

Con la fondazione della sua "Crypto Valley", un hub globale per lo sviluppo di criptovalute e blockchain, Zugo ha creato uno degli "ecosistemi per lo sviluppo di criptovalute, blockchain, e tecnologie distributed ledger" migliori al mondo. Nel 2016, la città ha lanciato un'iniziativa per accettare bitcoin (BTC) come metodo di pagamento per alcuni servizi municipali.

Grazie alle sue innovative politiche fiscali, la Svizzera è considerata la nazione più "blockchain-friendly" d'Europa.

Il 6 giugno, la banca privata Hypothekarbank Lenzburg è diventata la prima banca del paese a fornire conti correnti alle società che operano nel settore delle criptovalute e delle blockchain.