Bosch stringe una partnership con IOTA per lanciare un nuovo dispositivo per l'IoT

Il colosso tedesco Bosch ha stretto una partnership con IOTA, al fine di integrare il suo nuovo dispositivo di raccolta dei dati per Internet of Things (IoT) nello IOTA Data Marketplace. Lo rivela un tweet di Bosch del 12 novembre.

Il Marketplace di IOTA è una piattaforma decentralizzata in cui è possibile acquistare o vendere l'accesso a flussi di dati attivi, utilizzando il sistema MAM (Masked Authenticated Messaging). Secondo un post sul blog di Bosch, MAM è un protocollo second-layer che consente di condividere i dati tramite un canale crittografato peer-to-peer. Gli iscritti al flusso dati possono fidarsi "dell'integrità dei dati e della fonte anche se l'identità di quest'ultima è offuscata".

Il nuovo dispositivo di connettività di Bosch, Bosch XDK (Cross Domain Development Kit) viene descritto come "una piattaforma di prototyping per l'Internet of Things", che funziona anche come sensor node solution. Il dispositivo combina varie tecnologie di archiviazione e networking che permettono ad utenti con diversi livelli di esperienza di programmazione di raccogliere dati in tempo reale e venderli sul mercato IOTA.

Come osserva Bosch, in precedenza non esisteva un codice open source per connettere Bosch XDK alla rete "Tangle" di IOTA.

A differenza della tecnologia blockchain, Tangle non utilizza "blocchi" o mining, ma è costruito su un digrafo aciclico (DAG), un sistema topologicamente ordinato in cui diversi tipi di transazioni vengono elaborati simultaneamente su diverse catene della rete.

Insieme al dispositivo XDK, il team di sviluppo "XDK2MAM" ha quindi reso disponibile il codice open source per la comunità IOTA, in modo da facilitare l'interazione tra l'hardware e Tangle.

Come segnalato ad agosto, il conglomerato giapponese ICT Fujitsu ha annunciato una proof-of-concept (PoC) basata su IOTA per i processi di audit trail dell'industria manifatturiera. Lo rivela un comunicato ufficiale pubblicato il 25 agosto. La compagnia ha intenzione di utilizzare il protocollo IOTA come "supporto di archiviazione dei dati immutabile" per effettuare audit trail in "ambienti di produzione industriale e catene di distribuzione".

La settimana scorsa, la fondazione IOTA ha annunciato di voler integrare il token MIOTA sui wallet hardware di Ledger. Al momento della stesura di questo articolo, 1 MIOTA è scambiato per circa 0,497$, in ribasso dell'1,25% rispetto alla quotazione di ieri.