Ethereum perde gradualmente terreno in favore degli altri network, affermano gli esperti

Secondo numerosi esperti il network di Ethereum sta lentamente perdendo terreno, in quanto gli sviluppatori passano gradualmente ad altri progetti.

Ethereum, il cui debutto risale al 2015, ha rivoluzionato l'industria offrendo una piattaforma nella quale gli sviluppatori potessero realizzare applicazioni decentralizzate (DApp), condurre Initial Coin Offering (ICO) o redigere contratti intelligenti. Molti credevano si trattasse del successore di Bitcoin (BTC).

Pare tuttavia che alcuni sviluppatori stiano optando per altre piattaforme, come EOSStellar. A gennaio infatti, soltanto il 28% degli utilizzatori di DApp si trovava su Ethereum: EOS rappresenta invece il 48% del settore, mentre Tron il 24%.

A tal proposito Kyle Samani, a capo del fondo d'investimento Multicoin Capital Management, ha commentato:

"La realtà è che, semplicemente, in passato non era presente alcuna alternativa ad Ethereum. Ora esistono altre opzioni."

Travis Kling, che gestisce il fondo d'investimento in criptovalute Ikigai, ha invece affermato:

"Possedere Ethereum oggi significa scommettere su quel che il network sarà in futuro. Nella misura in cui la concorrenza di Ethereum sta gradualmente attirando sviluppatori, utenza e DApp realizzate sulla piattaforma. Tutto questo può minare il valore complessivo di Ethereum, e di conseguenza avere effetti negativi sul prezzo di mercato di Ether."

La rete Ethereum, con una block speed di circa 13 secondi, risulta inoltre molto più lenta rispetto ad altri progetti, che possono in certi casi confermare transazioni in meno di un secondo.

Ciononostante, la maggior parte delle Token Offering viene ancora condotta sul network di Ethereum. Possiede inoltre una base di sviluppatori estremamente fedele, che manterrà il servizio competitivo ancora a lungo. Un membro della Ethereum Foundation ha infatti dichiarato:

"Quel che contraddistingue Ethereum è la sua vivave comunità. Tutti continuano a costruire e a supportare la causa, indipendentemente dal valore di mercato. I recenti progressi ottenuti con Plasma e Serenity lo dimostrano."