I nodi di Libra sono già attivi su un 'pre-mainnet', confermano gli sviluppatori

Gli sviluppatori di Libra, la criptovaluta di Facebook, hanno rilasciato una nuova roadmap che delinea le tappe necessarie per il lancio del mainnet. Questo nuovo aggiornamento da parte della Libra Foundation mette in evidenza alcuni punti d'interesse, sia per sviluppatori che per coloro che gestiscono i nodi del network.

Gli sviluppatori si preparano al lancio del mainnet

Libra è già attiva all'interno di un testnet. Gli sviluppatori della criptovaluta mirano a risolvere alcuni problemi tecnici prima del lancio, la cui data è ancora incerta, del mainnet vero e proprio.

All'interno del documento, gli sviluppatori affermano:

"Il lancio del testnet ha permesso al team di migliorare rapidamente Libra Core, semplificando la risoluzione dei problemi, la diagnosi e la risoluzione dei casi limite. Il testnet dimostra la funzionalità del network di Libra, e fornisce un accesso anticipato agli sviluppatori."

Il numero di nodi sul 'pre-mainnet' è in aumento

Gli sviluppatori di Libra hanno anche creato un ambiente di staging, detto "pre-mainnet". Al momento risulta accessibile soltanto ai nodi partner, per consentire di connettersi tra loro:

"Prevediamo un maggior numero di partner online a breve. Vogliamo garantire che il network di Libra sia in grado di soddisfare i più alti standard prestazionali e di stabilità prima di ampliare l'accesso."

Le aziende temono che Libra possa danneggiare la loro reputazione

Visa, Mastercard, PayPal e Stripe non sono ancora certe di voler partecipare attivamente al progetto Libra. La reazione estremamente negativa da parte degli organi di regolamentazione ha infatti spaventato queste aziende, le quali temono che un potenziale legame con la criptovaluta di Facebook possa danneggiare la loro reputazione:

"I dirigenti di queste società di pagamenti credono che Facebook abbia sottovalutato quanto i regolatori si sarebbero opposti al progetto, e ora temono la percezione che il colosso dei social network non si sia comportato in maniera adeguata anche in altre aree."