Consiglio per la stabilità finanziaria: le stablecoin "potrebbero far nascere delle sfide di carattere normativo"

Randall Quarles, presidente del Financial Stability Board (FSB), ha affermato che la potenziale portata delle stablecoin come Libra potrebbe far nascere delle "sfide di carattere normativo".

Quarles ha espresso la sua posizione durante una presentazione all'European Banking Summit, tenutosi il 3 ottobre in Belgio.

Il FSB guiderà il lavoro del G20 sulle stablecoin

Quarles ha sottolineato in particolare come la stablecoin Libra abbia agito da "catalizzatore", aumentando significativamente l'interesse pubblico sulla questione:

"Anche se oggi il rischio per la stabilità finanziaria è relativamente piccolo, non vi è dubbio che la potenziale portata di stablecoin e altri cryptoasset che devono ancora emergere potrebbe far nascere delle sfide di carattere normativo."

Attualmente, il G7 sta concludendo un'indagine preliminare sulle stablecoin, e il G20 ha chiesto che sia il FSB, d'ora in poi, a prendere le redini dell'iniziativa.

Come Bitcoin, il FSB è stato creato alla luce del crollo finanziario globale del 2008, con l'obiettivo di implementare degli standard capaci di garantire che un tale evento non possa mai più accadere.

Ora, a 10 anni dalla sua nascita, il consiglio ritiene che le riforme introdotte abbiano portato a un sistema finanziario globale più forte e più resistente, che ridurrà la probabilità e la gravità delle potenziali crisi future.

Come riportato in precedenza, il Financial Services Committee della Camera degli Stati Uniti ha chiesto al CEO di Facebook Mark Zuckerberg di rilasciare la sua testimonianza su Libra entro gennaio 2020.