Come il New Jersey, anche il Tennessee mette in guarda i consumatori dal "Bitcoiin" promosso da Steven Seagal

Il 22 marzo, il Tennessee Department of Commerce & Insurance (TDCI) ha emesso un avviso per i consumatori riguardo alla criptovaluta "Bitcoiin" o "Bitcoiin2Gen", conosciuta per essere stata sostenuta e promossa dalla celebrità Steven Seagal.

L'avviso del TDCI riporta le azioni intraprese dallo Stato del New Jersey contro la società di criptovalute, che sta promuovendo security non registrate in entrambi gli stati. Il 7 marzo 2018, il Bureau of Securities del New Jersey aveva emesso un ordine di cease and desist in cui dichiarava che Bitcoiin offriva delle security, come definito dalla N.J.S.A. 49: 3-49 (m), che non erano state registrate presso l'ente.

Nell'avviso, il vice commissario del TDCI Frank Borger-Gilligan segnala:

"Buttarsi a capofitto in un investimento che non si comprende a pieno può essere dannoso per i propri guadagni. Incoraggiamo gli abitanti del Tennessee a condurre sempre ricerche approfondite, per conoscere i rischi associati agli investimenti che stanno prendendo in considerazione. "

A febbraio, Bitcoiin annunciò in un comunicato stampa che la star di Hollywood Steven Seagal sarebbe stato il nuovo ambasciatore mondiale della moneta, sostenendo che l'attore fosse diventato "un credente di Bitcoiin2Gen". La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, che in passato aveva già emesso alcuni avvertimenti sul coinvolgimento di celebrità nelle Initial Coin Offerings (ICO), ha stabilito che "Steven Seagal deve garantire che gli investimenti di Bitcoiin siano appropriati e conformi alle leggi sulle security, sia statali che federali."