Prima dei suoi problemi di liquidità e del successivo fallimento a novembre, l'exchange FTX era noto per i suoi numerosi accordi di sponsorizzazione. Nonostante il recente collasso dell'azienda, è ancora possibile numerose tracce della "bomba promozionale" che FTX aveva fatto esplodere negli ultimi mesi.

Ad Abu Dhabi, i partecipanti al raduno automobilistico Gumball 3000 di novembre avranno sicuramente notato che i braccialetti dell'evento (e anche qualche veicolo) portavano il logo di FTX. Vi erano anche numerose pubblicità sparse per tutta la città:

"Week-end di gare ad Abu Dhabi. Non sapevo che FTX avesse sponsorizzato il Gumball 3000! Bei tempi, quando mi sentivo orgoglioso di vedere FTX ovunque. Mi viene da piangere! I miei FTT, riposino in pace...

Bisogna rispettare i costanti cambiamenti del settore crypto."

Nel 2021, FTX aveva stretto un accordo da 135 milioni di dollari per rinominare lo stadio dei Miami Heat – squadra dell'NBA – in "FTX Arena" fino al 2040. In seguito alla dichiarazione di fallimento di FTX, i funzionari della contea di Miami hanno presentato una mozione per sospendere l'accordo. Un'udienza sulla questione è prevista per il 16 dicembre, ma al momento il logo dell'exchange tappezza l'intero stadio:

"Che metafora: il miglio giocatore del team commette infrazione di passi sotto gli occhi di tutti... con il logo di FTX sul pavimento."

Braccialetti del Race Weekend Abu Dhabi, con il logo di FTX

FTX ha anche sponsorizzato il team di Formula 1 del brand di macchine di lusso Mercedes. Alcuni fan hanno segnalato che l'auto della Mercedes non sfoggiava più il logo di FTX durante il Gran Premio di San Paolo, ma era ancora presente nei cappellini del team.

Ironia della sorte, il fallimento dell'azienda potrebbe aumentare il valore della sua merce promozionale:

"Il logo di FTX sui cappellini di Mercedes F1 era interessante. Ora è un pezzo raro!"

Altre partnership tra l'exchange ed entità sportive includevano l'approvazione da parte del quarterback della NFL Tom Brady e del playmaker della NBA Stephen Curry, una partnership globale con l'International Cricket Council, un contratto quinquennale con la Major League Baseball e un accordo decennale per l'acquisto dei diritti di denominazione del Cal Memorial Stadium – ora FTX Field – a Berkeley.