Refereum collabora con DLive: gli utenti otterranno ricompense grazie allo streaming di videogiochi

Refereum, società statunitense specializzata nella distribuzione di ricompense su blockchain, ha annunciato di aver stretto una collaborazione con la piattaforma decentralizzata di streaming DLive, al fine di ricompensare i videogiocatori per la creazione e visualizzazione di contenuti.

Stando ad un comunicato stampa condiviso con la redazione di Cointelegraph, la partnership di Refereum con DLive consentirà agli utenti di ottenere dei premi grazie allo streaming di videogiochi.

DLive è il primo servizio di streaming basato sulla tecnologia blockchain ad entrare a far parte della piattaforma Refereum, che già comprende veri e propri colossi del settore come come Twitch e Mixer. Charles Wayn, CEO di DLive, ha commentato:

"Offrire benefici ai nostri streamer è da sempre una delle priorità di DLive. Siamo felici di aver stretto una collaborazione con Refereum, per raggiungere obiettivi condivisi e apportare benefici all'intera comunità di creatori di contenuti."

Ricompense per i giocatori di PUBG

A luglio di quest'anno, Refereum ha annunciato una collaborazione con PUBG Corporation, lo studio che ha sviluppato il popolare videogioco Playerunknown's Battlegrounds, meglio conosciuto con il nome di PUBG.

Grazie a questa partnership, semplicemente giocando ed effettuando streaming di PUBG gli utenti ottengono dei punti su Refereum, che potranno essere poi scambiati in cambio di contenuti in gioco oppure di gadget fisici come zaini o berretti.

DLive, la piattaforma di streaming utilizzata da PewDiePie

PewDiePie, celebre personalità del web che gestisce il canale YouTube con il secondo maggior numero di iscritti, ha iniziato ad aprile di quest'anno ad effettuare streaming in diretta in esclusiva su DLive. Dopo appena un mese dall'annuncio di questa partnership, il numero mensile di utenti attivi sulla piattaforma è aumentato del 67%, oltrepassando i 70.000 streamer e i 5 milioni di spettatori.