Germania: il Ministero Federale degli Affari Economici vuole combattere l'evasione fiscale con la tecnologia blockchain

Il Ministero Federale Tedesco per gli Affari Economici e l'Energia (BMWi) sta progettando di combattere gli schemi di evasione fiscale usando la tecnologia blockchain. A riportarlo è il quotidiano tedesco WirtschaftsWoche.

Dopo il famoso schema di frode fiscale europeo CumEx-Files, il BMWi ha osservato che la tecnologia DLT (distributed ledger technology) è in grado di rendere il sistema fiscale più efficiente nella prevenzione delle frodi.

Scoperto nel 2017, CumEx-Files era uno schema di evasione fiscale che pare sia stato utilizzato da una rete di banche, trader di azioni e avvocati di alto livello per ottenere miliardi di euro dalle tesorerie europee sfruttando una scappatoia nella tassa sui dividendi. A causa di questo sistema, l'economia tedesca ha perso circa 63 mln di dollari.

Il Segretario Parlamentare del BMWi Christian Hirte ha dichiarato che l'impiego della tecnologia blockchain "potrebbe garantire" che le quote fiscali possano essere tracciabili in qualsiasi momento.

Secondo il Ministero Federale delle Finanze, attraverso il sistema sarebbero stati riciclati oltre 5 miliardi di dollari.

A novembre, il Dipartimento delle Entrate della Thailandia ha rivelato di aver in programma di tracciare i pagamenti delle tasse utilizzando DLT e machine learnning, in particolare per verificare la validità dei pagamenti fiscali e accelerare il processo di rimborso delle tasse.

In precedenza, la software house Vertex aveva osservato che i governi dovrebbe implementare delle blockchain per migliorare i propri sistemi fiscali.