Gibilterra introdurrà le ‘prime regolamentazioni al mondo’ sulle ICO

Il Governo di Gibilterra e la Gibraltar Financial Services Commission (GFSC) hanno annunciato che nelle settimane a venire stileranno un disegno di legge che regolerà le Initial Coin Offering (ICO) del territorio inglese d'oltremare. A parlarne è un articolo di Reuters del 9 febbraio.

Il disegno di legge mira a regolare promozione, vendita e distribuzione dei token digitali nei confini di Gibilterra, la legislatura afferma inoltre che la sua approvazione comporterà la nascita della prima regolamentazione al mondo scritta specificatamente per le ICO.

Una delle conseguenze principali delle nuove regolamentazioni sarà l'introduzione del concetto di “sponsor autorizzati”, i quali, ricorda Sian Jones (uno dei consulenti esperti della GFSC), saranno “responsabili di controllare l'osservanza dei cittadini nei confronti delle future comunicazioni e il rispetto delle regole nell'ambito del crimine finanziario”.

La legge stabilirà inoltre le norme sulla trasparenza informativa che richiederanno ai progetti di ICO di fornire “informazioni adeguate, accurate e bilanciate a chiunque compri token”, continua l'articolo di Reuters.

I dati raccolti dall'agenzia di stampa britannica indicano che nel 2017 è stata ricavata una somma di oltre 3,7 miliardi di dollari per finanziare le ICO di tutto il mondo, mentre nel 2016 si era arrivati a 100 milioni, e proprio questa rapida espansione del mercato potrebbe aver portato la legislatura di Gibilterra ad adeguarsi ai tempi.

A settembre 2017 Cointelegraph aveva riportato che, con il numero crescente delle ICO, la GFSC si era vista costretta a stilare una dichiarazione ufficiale per avvisare gli investitori della natura “fortemente rischiosa e speculativa” delle campagne di raccolta fondi delle ICO.