HSBC è la prima banca a finanziare una transazione tramite Hyperledger su we.trade

Il colosso bancario HSBC è la prima banca a completare una transazione finanziaria sulla piattaforma blockchain europea we.trade.

Secondo quanto riportato dal Global Trade Review (GTR) il 22 agosto, la transazione fa parte di una serie di progetti pilota avviata a giugno 2019 e ha coinvolto Beeswift (un cliente di HSBC), un produttore di dispositivi di protezione, e la loro vendita a una società olandese

Con sede a Dublino, we.trade offre uno strumento basato su Hyperledger Fabric per la gestione, il monitoraggio e la protezione delle transazioni commerciali tra le PMI in Europa. La piattaforma ha l'obiettivo di agevolare le tre fasi principali nel commercio delle PMI, ossia l'accesso a controparti fidate per le transazioni online dirette, il cosiddetto Bank Payment Undertaking - che è un equivalente online della classica lettera di credito - e le richieste di finanziamento.

Sostenuta dalle più importanti banche al mondo

Ad oggi, we.trade è sostenuta da 12 azionisti, tra cui Deutsche Bank, CaixaBank, Natixis, Nordea, Rabobank, Santander, Société Générale e la stessa HSBC. Secondo GTR, entro gennaio 2019, tutte e 12 le banche hanno firmato degli accordi di licenza per l'utilizzo della piattaforma.

We.trade non è l'unica iniziativa blockchain finanziaria in cui è coinvolta HSBC. Come riportato in passato, il colosso bancario britannico sta anche sperimentando il progetto commerciale Voltron, che utilizza la blockchain Corda. Dopo le ultime sperimentazioni, HSBC ha dichiarato che l'implementazione di Voltron ha ridotto i tempi di transazione del 40%.