CEO di Huawei: Perché attendere Facebook? Anche la Cina può lanciare la propria 'Libra'

Secondo il CEO del colosso dell'elettronica Huawei, grazie al lancio della propria moneta digitale la Cina potrebbe entrare in concorrenza con Facebook.

"Perché attendere che lo facciano gli altri?"

Secondo quanto riportato dal portale d'informazione in lingua cinese Sina, durante una recente conferenza stampa Ren Zhengfei ha affermato che la Cina potrebbe facilmente creare una criptovaluta simile a Libra:

"La Cina potrebbe lanciare una valuta del genere, in maniera del tutto autonoma. Perché attendere che lo facciano gli altri? La potenza di un paese sarà sempre maggiore rispetto a quello di un'azienda privata." 

Anche Pechino sta sviluppando la propria criptovaluta

Questo mese, la Banca Popolare Cinese ha annunciato di aver avviato lo sviluppo di una nuova criptovaluta nazionale, in risposta alla minaccia per la stabilità finanziaria rappresentata dal progetto Libra di Facebook. A tal proposito Wang Xin, uno dei dirigenti dell'istituzione, aveva commentato:

"Se la moneta digitale risultasse strettamente associata al dollaro statunitense, potrebbe creare uno scenario nel quale le valute sovrane coesisterebbero con monete digitali basate sul dollaro statunitense. In tal caso, dollaro e Stati Uniti diverrebbero di fatto le entità principali dell'economia internazionale, con notevoli conseguenze economiche, finanziarie e anche politiche."