Huobi e OKEx supporteranno l'imminente aggiornamento Constantinople di Ethereum

Gli exchange di criptovalute OKExHuobi Global supporteranno l'aggiornamento Constantinople di Ethereum (ETH), il cui lancio è previsto fra il 14 e il 18 gennaio: lo rivela un comunicato stampa recentemente condiviso con Cointelegraph.

L'hard fork Constantinople trasformerà radicalmente la blockchain di Ethereum, implementando una vasta gamma di modifiche volte a rendere meno brusco la transazione da un algoritmo di consenso Proof-of-Work (PoW) ad uno Proof-of-Stake (PoS), molto più efficiente dal punto di vista energetico.

OKEx effettuerà il passaggio alla nuova versione a partire dal blocco 7.080.000, il numero concordato a dicembre dello scorso anno dagli sviluppatori di Ethereum Core per l'implementazione della hard fork. La compagnia ha consigliato ai trader di depositare temporaneamente i propri ETH all'interno dell'exchange, che si occuperà di gestire tutti i requisiti tecnici.

Proprio come OKEx, anche Huobi ha suggerito ai propri clienti di depositare provvisoriamente i fondi, così da semplificare il passaggio alla nuova versione. 

Ethereum è principalmente una piattaforma per applicazioni decentralizzate (DApp). Lo scopo ultimo della Ethereum Foundation è quello di implementare la visione di Vitalik Buterin, completando il passaggio da PoW a PoS e risolvendo in tal modo i problemi legati al mining e alla scalabilità.

Recentemente gli sviluppatori di Ethereum hanno deciso di introdurre "ProgPoW", un nuovo algoritmo Proof-of-Work che consente di migliorare l'efficienza del mining tramite GPU, a discapito dei dispositivi ASIC. La data di lancio, non ancora confermata, è prevista prima dell'aggiornamento "Istanbul" del network.