Direttore di IBM: le CBDC possono mitigare i rischi che hanno contribuito al crollo finanziario del 2008

Stanley Yong, responsabile per le soluzioni CBDC (central bank digital currency) di IBM, ha dichiarato che le CBDC possono aiutare a mitigare i rischi che hanno contribuito al crollo finanziario del 2008. Yong ha anche parlato del suo punto di vista su come superare la frammentazione degli attuali sistemi di pagamento digitali durante un'intervista per la CNBC.

Le CBDC, o valute digitali statali, sono valute virtuali emesse e controllate da un regolatore nazionale. Le CBDC non sono decentralizzate, come la maggior parte delle criptovalute, ma rappresentano invece il denaro fiat in forma digitale.

Yong è inoltre il Direttore Tecnico (CTO) di IBM Blockchain, e in precedenza ha lavorato per il consorzio R3, l'incubatore ConsenSys, e per la Monetary Authority of Singapore.

Durante l'intervista, Yong ha dichiarato che le CBDC sono "l'unico modo per avere la garanzia di pagamento necessaria per i servizi finanziari, specialmente quando si pensa ai tipi di rischi che si sono verificati durante la crisi di Lehman del 2008".

Ha osservato che parte dei problemi che hanno causato il congelamento dei sistemi di regolazione del 2008, un problema sistemico che ha colpito i sistemi finanziari di diversi paesi, sono stati causati da "una mancanza di fiducia nei meccanismi di consegna e pagamento disponibili in quell'epoca". Ha quindi proposto che:

"Combinando ciò che le banche centrali hanno in termini di sistemi digitali per il trasferimento di denaro con i vari meccanismi di consegna di merci, derivati ​​e azioni in un sistema blockchain, [...] potremmo liberarci dai tipi di rischi che abbiamo visto nel 2008. "

Yong ha inoltre sottolineato che uno dei principali vantaggi di una CDBC, anche nelle economie sviluppate che si potrebbero già definire cashless e che utilizzano un'ampia gamma di soluzioni di pagamento digitali, sarebbe la riduzione della "frammentazione del mercato".

I soldi depositati nei cosiddetti "sistemi a circuito chiuso", per esempio quelli su una carta di viaggio prepagata, non possono essere utilizzati in altri contesti di vendita retail. E mentre le carte di debito prepagate Visa e MasterCard sono a circuito aperto, Yong non le ritiene abbastanza efficienti per i micropagamenti in termini di costi e commissioni.

Yong ha dichiarato che con "le giuste sovrapposizioni aziendali e legali", la stessa tecnologia alla base delle criptovalute potrebbe essere utilizzata per fornire una sorta di "valuta sostitutiva" per il dollaro americano.

Oggi, durante il Fintech Festival di Singapore, il capo del Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha osservato che la comunità internazionale dovrebbe "considerare" l'istituzione delle CBDC. Pur ammettendo di non essere "abbastanza convinta" dalle criptovalute in senso lato, Christine Lagarde ha affermato che "lo stato potrebbe aver il compito di fornire denaro all'economia digitale".