Secondo il fondatore di IOHK, l'industria delle criptovalute necessita di maggiore interoperabilità

Charles Hoskinson, fondatore di IOHK, vale a dire l'azienda che ha sviluppato la criptovaluta Cardano (ADA), ha affermato durante un'intervista recentemente pubblicata sul portale d'informazione Cheddar che l'industria delle monete digitali necessita di maggiore interoperabilità.

Descrivendo la storia del settore delle criptovalute, Hoskinson ha spiegato che occorre realizzare degli standard specifici, così da semplificare lo sviluppo e promuovere l'interoperabilità. Questo renderà possibile la comunicazione e lo scambio di informazioni non soltanto fra i vari progetti blockchain, ma anche fra monete digitali e istituzioni finanziarie tradizionali:

"Stiamo assistendo alla creazione di una serie di standard, che convergeranno entro i prossimi tre o cinque anni, creando una situazione nella quale sarà possibile spostare informazioni e valore fra tutti questi sistemi differenti: non soltanto da Bitcoin a Litecoin, da Ethereum a Cardano... ma anche verso i normali conti bancari."

A febbraio la Enterprise Ethereum Alliance, una comunità globale dedicata alla blockchain e costituita da oltre 500 membri, ha annunciato il lancio di una task force dedicata allo sviluppo dei token. In particolare, il gruppo si concentrerà sul promuovere l'utilizzo dei token nelle aziende e sulla risoluzione del problema dell'interoperabilità.