Ripple e SBI Holdings lanciano MoneyTap, applicazione giapponese per pagamenti basata su xCurrent

MoneyTap, applicazione per pagamenti basata su Ripple, è ora disponibile: il lancio è stato annunciato poche ore fa su Twitter. Il prodotto è frutto di una collaborazione tra Ripple e il colosso giapponese dei servizi finanziari SBI Holdings.

MoneyTap, viene spiegato nel portale in rete dedicato all'applicazione, sfrutterà la soluzione blockchain xCurrent di Ripple per poter effettuare bonifici all'interno del territorio giapponese. I clienti delle tre banche che al momento partecipano all'iniziativa – SBI Sumishin Net Bank, Suruga Bank e Resona Bank – potranno trasferire i propri fondi utilizzando l'applicazione, compatibile sia con dispositivi Android che iOS.

Una volta completato il processo di registrazione, per confermare i bonifici gli utenti avranno bisogno soltanto del proprio numero di telefono o di un codice QR. Sarà inoltre possibile effettuare trasferimenti sia in yen giapponesi che in valute straniere, senza alcuna tariffa o spesa aggiuntiva. La sicurezza dei pagamenti verrà garantita dai sistemi di protezione integrati nei dispositivi stessi, come le tecnologie di autenticazione biometrica che scansionano le impronte digitali.

L'ultimo ostacolo per il lancio ufficiale di MoneyTap è stato superato lo scorso mese, quando SBI Holdings ha annunciato di aver ottenuto una licenza da parte degli organi giapponesi di regolamentazione, così da poter esercitare legalmente come operatore di pagamenti elettronici.

Come svelato a marzo di quest'anno, in futuro al progetto MoneyTap si unirà l'intero Consorzio delle Banche Giapponesi, costituito da ben 61 corporazioni: queste rappresentano oltre l'80% delle attività bancarie del paese.

Per quanto riguarda le altre giurisdizioni, sempre a marzo il gruppo bancario spagnolo Santander ha annunciato il lancio di un'applicazione che consente di portare a termine trasferimenti internazionali di denaro utilizzando le piattaforme xCurrent e RippleNet.