Giappone: Amaten distribuirà buoni regalo basati sulla tecnologia blockchain

Amaten, la più importante piattaforma giapponese per buoni regalo, ha stretto una collaborazione con Aelf, uno dei trenta fornitori di servizi blockchain certificati dal China Electronics Technology Standardization Institute, per la distribuzione di buoni d'acquisto tokenizzati su un network blockchain.

Amaten pianifica di costruire il proprio framework sulla base della piattaforma decentralizzata di Aelf, consentendo la gestione e lo scambio di buoni regalo su blockchain.

Buoni regalo e blockchain, la combinazione perfetta

Grazie a questa iniziativa, l'azienda potrà tracciare i movimenti e gli utilizzi dei buoni d'acquisto, riducendo notevolmente i rischi di frode.

Il settore dei buoni regalo non si è evoluto con l'avvento del mondo digitale, ha affermato Tom Kanazawa, Presidente di Amaten. "Presenta ancora parecchie lacune di base, e risulta molto poco conveniente. Credo che l'industria dei buoni regalo potrebbe ottenere enormi benefici grazie all'utilizzo della blockchain, si tratta di una combinazione perfetta."

Attualmente, su scala mondiale, l'industria dei buoni d'acquisto vale ben 340 miliardi di dollari, e 21 miliardi soltanto in Giappone. Amaten ha affermato che la nuova piattaforma verrà inizialmente lanciata soltanto nel Sol Levante, ma l'azienda pianifica di espandere il servizio anche all'estero.

A luglio di quest'anno anche Coinbase, popolare exchange di criptovalute con sede negli Stati Uniti, ha fatto il proprio ingresso nel mercato dei buoni regalo, consentendo ai clienti della piattaforma di scambiare le proprie monete per certificati digitali:

"I clienti di Coinbase in Europa e Australia potranno spendere immediatamente i propri bilanci in criptovalute su buoni acquisto digitali, rendendo la nostra piattaforma la prima ad offrire questa forma di prelievo diretto".