J.P. Morgan identifica tre aziende il cui valore azionario potrebbe incrementare grazie all'utilizzo della blockchain

Come recentemente riportato da CNBC, il colosso dei servizi bancari J.P. Morgan Chase ha identificato tre compagnie pubbliche il cui valore azionario potrebbe ottenere dei notevoli benefici grazie all'utilizzo della tecnologia blockchain.

In una lettera indirizzata ai propri clienti, J.P. Morgan prevede che in futuro numerose aziende operanti nel settore dell'informatica faranno uso della blockchain, allo stesso modo in cui oggi sfruttano machine learning e intelligenza artificiale. In particolare, l'istituzione bancaria ha identificato tre aziende che potrebbero ottenere una crescita esponenziale grazie a questa tecnologia: il fornitore statunitense di servizi in cloud Akamai Technologies Inc., il gestore di transazioni digitali DocuSign, e la piattaforma digitale per il pagamento dei mutui Ellie Mae.

J.P. Morgan consiglia agli investitori di "individuare dove sono presenti le maggiori opportunità di rimpiazzare gli intermediari, o dove è necessaria maggiore fiducia, oppure quali compagnie si trovano nella posizione migliore per offrire Blockchain-as-a-Service (BaaS)".

Sterling Auty, analista di J.P. Morgan, ha poi spiegato in maniera più dettagliata i criteri adottati dalla compagnia. Akamai potrebbe migliorare la propria offerta grazie alla BaaS, in quanto numerosi clienti preferirebbero utilizzare un servizio già collaudato piuttosto che sviluppare la tecnologia da zero.

DocuSign pare sia già riuscita a collegare una rete blockchain ai propri sistemi: l'azienda mira a digitalizzare l'intero processo di contrattazione. "Col tempo una grossa fetta della piattaforma potrebbe essere basata su tecnologia blockchain, sostanzialmente passando da un modello centralizzato ad uno distribuito", ha affermato Auty.

Per quanto riguarda invece Ellie Mae, J.P. Morgan crede che il settore immobiliare sia l'utilizzo "più ovvio" della blockchain. A tal proposito, Auty ha commentato che "sfruttare la blockchain per gestire l'intero processo di mutuo potrebbe incrementare la fiducia dei clienti, mentre i contratti intelligenti potrebbero automatizzare svariate operazioni (ispezione, verifica del reddito e dell'occupazione)".

Lo scorso mese, uno studio sulle iniziative di trasformazione digitale di JPMorgan ha svelato che la blockchain potrebbe essere una tecnologia di fondamentale importanza per l'azienda. I ricercatori sono arrivati a tale conclusione analizzando le strategie adottate dalla compagnia per garantire il proprio "vantaggio competitivo" sulle banche rivali, sulle società non finanziarie e sulle start-up fintech.