Sul trading desk OTC di Kraken, dal 2018 ad oggi i volumi sono aumentati del 2.000%

Nelson Minier, a capo della divisione dell'exchange Kraken dedicata al trading over-the-counter (OTC), ha svelato che, dall'inizio dello scorso anno ad oggi, i volumi mensili del desk sono aumentati di ben venti volte.

Minier ha rilasciato tali dichiarazioni durante l'ultimo episodio di The Scoop, il podcast del portale d'informazione The Block. L'uomo ha inoltre affermato che "Bitcoin e Ether sono i pezzi grossi, le whale del nostro trading desk", spiegando che Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Monero (XMR) e Tether (USDT) sono le cinque criptovalute più scambiate sulla piattaforma.

Minier ha infine condiviso la propria previsione sui futuri movimenti di Bitcoin:

"Non credo che la domanda per questo asset diminuirà. Ma sono certo che, a partire da maggio 2020, l'offerta monetaria verrà dimezzata. E un'altra cosa di cui sono certo riguardo a Bitcoin è che un prezzo molto alto è il miglior strumento di marketing in nostro possesso."

Kraken sotto indagine riguardo alla sede del proprio desk OTC

Ad aprile di quest'anno, il vecchio dipendente di Kraken Jonathan Silverman ha denunciato l'azienda per 900.000$. Pare che Silverman si occupasse della gestione del trading desk di New York, ma non sia stato compensato secondo gli accordi presumibilmente definiti per via orale con Jesse Powell, il fondatore della piattaforma.

Nella propria denuncia, Silverman ha inoltre sottolineato che la compagnia ha mentito riguardo alle proprie operazioni a New York:

"Hanno mentito sia al pubblico che agli organi governativi di regolamentazione, dichiarando di non operare a New York. In realtà il trading OTC di Kraken [...] è avvenuto quasi esclusivamente a New York."

Christina Vee, rappresentante di Kraken, ha risposto a tali accuse dichiarando che Silverman "sta mentendo e violando il proprio accordo di riservatezza."