Lamborghini utilizzerà la blockchain di Salesforce per certificare le auto d'epoca

Lamborghini sta utilizzando la blockchain di Salesforce per autenticare le sue auto d'epoca. Salesforce, famoso provider di soluzioni CRM (customer relationship management), ha annunciato che il noto brand di auto di lusso è ora in grado di tracciare, certificare e autenticare le auto d'epoca in modo più rapido e sicuro grazie alla sua piattaforma blockchain.

Lanciata a maggio 2019, la piattaforma blockchain basata su Hyperledger di Salesforce verrà ora utilizzata per creare una rete affidabile per che sarà utilizzata nel processo di verifica dei certificati durante la rivendita di una Lamborghini.

Ogni veicolo Lamborghini verrà ora munito di un registro immutabile

In genere, quando una Lamborghini viene rivenduta, il veicolo passa attraverso un migliaio di ispezioni di certificazione, che avvengono presso la sede di Sant'Agata Bolognese.

Il processo obbliga Lamborghini a lavorare con un'enorme rete di professionisti, come fotografi, case d'aste, concessionarie, officine di riparazione e media, in modo da tracciare e verificare la storia completa di ciascun veicolo.

Nello specifico, le aziende affermano che ogni veicolo Lamborghini verrà ora munito di un registro immutabile, che include dettagli importanti come proprietà e restauri. Il nuovo sistema è inoltre progettato per proteggere le auto Lamborghini da potenziali contraffazioni, poiché tutti i controlli di autenticazione verranno interamente gestiti da Lamborghini e dalla sua rete di partner.

Non è la prima volta che Lamborghini utilizza la blockchain di Salesforce. Ad agosto, una Lamborghini Aventador S dipinta a mano è stata certificata sulla blockchain dell'azienda durante uno show al Monterey Car Week 2019.