Coinone, importante exchange sudcoreano, lancerà una filiale in Indonesia

Coinone, il terzo exchange di criptovalute più importante della Corea del Sud, ha annunciato il lancio di una nuova sede in Indonesia.

Stando a quanto riportato all'interno del comunicato stampa di Coinone, il lancio della filiale in Indonesia è previsto per giugno di quest'anno. Inizialmente la piattaforma supporterà sei criptovalute: Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Ethereum Classic (ETC), Litecoin (LTC) e Quantum (QTUM).

Gli utenti residenti al di fuori dell'Indonesia potranno utilizzare la piattaforma solo al termine del periodo di pre-registrazione, iniziato in data 16 aprile e ancora in corso.

Coinone è al il ventisettesimo exchange più grande al mondo per volume giornaliero di scambi, pari a circa 49 milioni di dollari al momento della stesura di questo articolo. Finance Magnates scrive che, grazie alla nuova filiale, Coinone sarà "il primo tra i principali exchange di criptovalute in Corea ad entrare nel mercato globale". La piattaforma spiega di aver scelto l'Indonesia poiché si tratta di un paese "apprezzato per il forte potenziale di crescita dell'industria fintech".

Nonostante le dichiarazioni rilasciate dallo compagnia, in Indonesia si respira un'aria abbastanza pesante per quanto riguarda le normative sulle criptovalute. A gennaio di quest'anno, la Banca Centrale del paese ha messo in guardia i cittadini riguardo all'acquisto, alla vendita e allo scambio di monete digitali. Ad ottobre 2017, il medesimo ente governativo ha ribadito di non riconoscere il Bitcoin come metodo legale di pagamento, portando due exchange locali a chiudere volontariamente i battenti.