Il SIX Swiss Exchange sta sviluppando una stablecoin basata sul valore del franco svizzero

Il colosso dei servizi finanziari SIX sta sviluppando una stablecoin ancorata al valore del franco svizzero: la notizia è stata confermata da un rappresentante dell'azienda.

In particolare, pare che SIX pianifichi il lancio nella seconda metà del 2019 di un exchange per token digitali. Purtroppo, il portavoce della compagnia non ha potuto rivelare ulteriori dettagli su questo progetto.

Attualmente l'azienda gestisce il più importante mercato azionario in Svizzera. Lo scorso mese Thomas Zeeb, a capo della divisione di SIX dedicata alla gestione di exchange e security, aveva svelato che già da tempo l'azienda pianifica di distribuire i propri token digitali:

"In sostanza, desideriamo la tokenizzazione dei beni azionari già esistenti: capitali, redditi fissi, fondi. Forse un giorno i token rimpiazzeranno completamente le azioni."

L'avvio della fase di testing è previsto per questa estate, mentre il prodotto completo verrà lanciato nei primi mesi del prossimo anno. 

Nel novembre del 2018, il SIX Swiss Exchange aveva annunciato il primo Exchange-Traded Product (ETP) al mondo basato sul valore di un insieme di criptovalute. Il prodotto è stato quotato a marzo di quest'anno sotto l'indice HODL, e tiene traccia del prezzo di cinque monete digitali: Bitcoin (BTC), Ripple (XRP), Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH) e Litecoin (LTC).