Coinbase lancia il suo servizio di trading di criptovalute OTC per investitori istituzionali

Il famoso exchange di criptovalute statunitense Coinbase ha lanciato il suo servizio di trading over the counter (OTC) per clienti istituzionali. Lo ha riportato il network di notizie finanziarie Cheddar il 27 novembre.

A differenza del normale trading sugli exchange, il trading di criptovalute OTC permetterà agli investitori istituzionali di condurre scambi direttamente tra di loro.

Christine Sandler, responsabile delle vendite di Coinbase, ha dichiarato che la mossa sta avvenendo in concomitanza con l'aumento della domanda di trading OTC da parte degli attori istituzionali, e che la possibilità di sfruttare sia il normale exchange che l'OTC rappresenta un "enorme vantaggio" per i clienti della società:

"Abbiamo lanciato il nostro servizio OTC come complemento al nostro exchange perché abbiamo scoperto che molte istituzioni utilizzano l'OTC come rampa d'accesso al trading di criptovalute".

Sandler ha anche rivelato che il servizio OTC verrà molto probabilmente associato a Coinbase Custody, uno strumento di custodia per investitori istituzionali lanciato il 2 luglio 2018.

Secondo Cheddar, Coinbase consentirà ai suoi clienti di scambiare qualsiasi asset disponibile sulla piattaforma di investimento istituzionale Coinbase Prime, e lancerà nuove opzioni per accedere al registro degli ordini, tra cui interfaccia web, Skype, Bloomberg IB, e-mail o telefono.

Il 6 giugno, Coinbase ha iniziato il processo per diventare un intermediario completamente regolamentato dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, al fine di offrire una serie di servizi come OTC, margin trading e trading di security token. Per fare ciò, Coinbase ha acquisito Keystone Capital Corp, Venovate Marketplace, Inc. e Digital Wealth LLC.

Anche Circle, una società di servizi finanziari finanziata dalla famosa banca d'investimenti statunitense Goldman Sachs, ha un servizio OTC analogo chiamato Circle Trade. Secondo Cheddar, il prodotto è stato introdotto nel febbraio 2018 tramite l'acquisizione dell'exchange Poloniex.