La Malesia combatte i titoli di studio falsi con la tecnologia blockchain

Il Ministero della Pubblica Istruzione malese ha introdotto E-Skrol, un'applicazione costruita sulla blockchain NEM che consente di verificare l'autenticità dei titoli di studio attraverso l'uso della tecnologia blockchain.

In un articolo pubblicato il 19 settembre dall'agenzia di stampa locale Bernama, il Ministero ha annunciato che l'applicazione blockchain E-Skrol sarà disponibile per tutte le università pubbliche e private del Paese.

L'applicazione E-Skrol ha lo scopo di affrontare il fenomeno dei titoli di studio falsi che sta prendendo sempre più piede nella Malesia, soprattutto ora che le cosiddette fabbriche di diplomi li diffondono tramite il web.

Il Ministro dell'Istruzione Maszlee Malik ha dichiarato che la questione dei falsi laureati ha avuto un impatto negativo sul sistema di istruzione superiore malese:

“Ci sono persone che si aggrappano alla reputazione delle università pubbliche malesi per migliorare i loro profili mostrando certificati falsi. Credo che l'applicazione blockchain possa cambiare questa situazione."

Il Ministro ha aggiunto che ora, chiunque, in qualsiasi parte del mondo, può verificare i dati di qualsiasi laureato di un'università malese, compreso nome, trascrizione completa e data di laurea, attraverso la scansione del codice QR stampato sui certificati.

La Malesia cerca di attirare i professionisti del settore blockchain

A giugno, Cointelegraph ha riportato che il governo malese ha lanciato un programma di visto lavorativo rivolto agli specialisti blockchain provenienti da tutto il mondo. L'iniziativa mira ad attirare professionisti stranieri che avranno il diritto di rimanere nel paese per un massimo di 12 mesi, per fornire servizi relativi alla tecnologia o seguire una formazione presso un'azienda malese.

Norhizam Abdul Kadir, vicepresidente dello sviluppo dell'ecosistema di crescita del MDEC, ha dichiarato: "Cominceremo con i lavori nel campo blockchain. Il numero di visti da rilasciare dipende dai progetti che verranno gestiti dalle società blockchain malesi".