Malta e Italia rilasciano un avviso riguardante un exchange di criptovalute fraudolento

Malta ha messo in guardia i propri cittadini riguardo ad un exchange di criptovalute operante nel paese. OriginalCrypto, questo il nome della piattaforma in questione, aveva precedentemente attirato le attenzioni degli organi di regolamentazione italiani, dubbiosi che fosse realmente in possesso delle licenze necessarie per offrire ai propri clienti "servizi e attività d'investimento".

SolutionsCM, società madre della piattaforma, è ora oggetto d'indagine da parte di entrambi i paesi. All'interno del proprio portale in rete, la Malta’s Financial Services Authority (MFSA) ha condiviso il seguente avviso, originariamente pubblicato dal governo italiano:

"La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ha ordinato a tale compagnia di cessare la violazione dell'Articolo 18 del Decreto Legislativo Italiano N. 58/1998, costituita dalla fornitura di servizi e attività d'investimento non autorizzate al pubblico italiano da parte di SolutionsCM Ltd. attraverso il portale in rete www.originalcrypto.com"

A febbraio di quest'anno anche il sito di monitoraggio ScamBitcoin aveva condotto un'indagine su questa azienda, scrivendo:

"Nonostante dipingano la propria piattaforma come un'attività per la mediazione finanziaria con criptovalute, OriginalCrypto.com ha messo a punto un'elaborata campagna di marketing per promuovere i propri investimenti illeciti a consumatori di tutto il mondo".

Inoltre OriginalCrypto ha più volte rilasciato dichiarazioni ambigue riguardo alla propria struttura organizzativa, affermando ad esempio di essere gestita da Bali Limited, un'azienda con sede in Bulgaria.

"Non abbiamo trovato alcuna prova a supporto della reale esistenza di Bali Limited Ltd.", ha tuttavia sottolineato ScamBitcoin.

"Oltretutto la presunta sede di Bali Limited Ltd. non sembra essere un reale indirizzo fisico"