L'organo maltese di regolamentazione segnala lo schema fraudolento 'Bitcoin Revolution'

La Malta Financial Services Authority (MFSA) ha messo in guardia gli investitori internazionali contro il presunto schema fraudolento conosciuto con il nome di "Bitcoin Revolution".

Secondo quanto riportato dall'organo di regolamentazione maltese all'interno di un recente documento ufficiale, si tratta di un progetto che promette di diventare ricchi in fretta, operante attraverso il portale in rete bitcoinrevolution.org e numerosi indirizzi secondari.

L'entità fraudolenta promuove il proprio schema grazie alle pubblicità sui social network, reindirizzando gli utenti a pagine contenenti immagini di celebrità locali, le quali affermano di aver generato enormi profitti grazie agli investimenti in criptovalute. 

La MFSA spiega che attualmente nessuna entità è stata autorizzata ai sensi del Virtual Financial Assets Act (VFA), normativa approvata a luglio dello scorso anno. Viene inoltre sottolineato che il progetto Bitcoin Revolution non è registrato a Malta, e non possiede la licenza necessaria per offrire servizi d'investimento.

La truffa Bitcoin Revolution era già stata segnalata poche settimane fa da numerose personalità locali. La prima pubblicità per questo schema fraudolento era stata scoperta sul sito Major News, e raffigurava alcune celebrità che affermavano di essere riuscite a trasformare un deposito di 250€ in 483€ "in appena tre minuti" grazie a Bitcoin Revolution.