Secondo Mike Novogratz le istituzioni faranno il proprio ingresso nel mercato tra il 1° e il 2° trimestre del 2019

Il celebre investitore in criptovalute Mike Novogratz ha nuovamente modificato la propria previsione sul Bitcoin: durante una recente intervista con Bloomberg, l'uomo ha affermato che quest'anno la criptovaluta non supererà quota 10.000$.

Novogratz è divenuto celebre nella comunità per la propria visione rialzista sul futuro del Bitcoin: a settembre di quest'anno ha ad esempio dichiarato che i mercati avevano ormai "sfinito le vendite", ribadendo che l'inversione del trend era ormai imminente.

Oggi ha tuttavia spiegato che a suo parere la criptovaluta avrà bisogno di più tempo per ottenere una crescita significativa: il tanto atteso arrivo degli investitori istituzionali, che dovrebbe portare ad una forte espansione dei mercati, avverrà soltanto il prossimo anno:

"Penso che le istituzioni cominceranno ad arrivare tra il primo e il secondo trimestre del 2019. Toccheremo nuovi massimi."

L'uomo ha anche rivelato che Fidelity Investments pianifica di rilasciare un servizio di custodia progettato espressamente per gli investitori istituzionali, desiderosi di maggiori sicurezze durante le proprie interazioni con il settore delle criptovalute. Nonostante si tratti di un chiaro beneficio per il Bitcoin, Novogratz ha affermato che sarà necessario ottenere anche la fiducia degli investitori e l'interesse delle masse:

"[...] Dopodiché dobbiamo far scorrere un po' d'acqua nelle tubature. Per questo la mia ipotesi è che cominceremo a vedere i flussi di fondi istituzionali tra la fine del primo trimestre e l'inizio del secondo".

Altri analisti dell'industria hanno tuttavia rilasciato previsioni decisamente più audaci. Tom Lee di Fundstrat Global Advisors è certo che entro fine anno il Bitcoin sfonderà il muro dei 20.000$.