La banca centrale della Mongolia ha rilasciato la prima licenza per la distribuzione di valute digitali

Secondo quanto recentemente riportato dal portale d'informazione Montsame Friday, il più importante operatore di telefonia mobile della Mongolia è divenuto il primo ente ad ottenere una licenza formale per la distribuzione di valute digitali.

Dopo un evento tenuto nella sede della Bank of Mongolia, Mobifinance, braccio finanziario di Mobicom, ha ottenuto l'autorizzazione per distribuire la moneta proprietaria "Candy" tra gli investitori.

Tatsuya Hamada, CEO di Mobicom, ha rilasciato il seguente commento riguardo al raggiungimento di tale traguardo, esprimendo pareri fortemente positivi sul futuro delle criptovalute nell'economia tradizionale:

"Da quando le valute digitali hanno iniziato a circolare, bancomat e carte di credito sono divenuti fenomeni del passato".

Stando ai piani per il settore delle criptovalute presentati dalla banca centrale del paese ad aprile di quest'anno, "le regolamentazioni definiscono chi potrà partecipare all'industria delle monete digitali, i processi per ottenere le autorizzazioni, nonché diritti e doveri sia dei consumatori che dei fornitori dei servizi".

Candy offre già un intero ecosistema per i clienti residenti in Mongolia, che possono utilizzare la moneta per il pagamento di svariati beni e servizi.