Il CEO di PayPal possiede solo e solamente Bitcoin

Nel corso di un’intervista, Dan Schulman, CEO di PayPal, ha dichiarato di possedere Bitcoin (BTC).

Secondo quanto riferito dalla rivista Fortune, Schulman avrebbe fatto un salto nei propri uffici, dove avrebbe poi colto l’occasione per discutere di una vasta gamma di argomenti, compreso il motivo del ritiro di PayPal dalla Libra Association e se Schuman stesso abbia mai acquistato qualche criptovaluta.

PayPal è stata la prima azienda a lasciare Libra

Schulman ha spiegato che PayPal ha abbandonato la Libra Association per questioni di mission e di aspettative future. Il CEO ha infatti dichiarato:

"Crediamo che nell’istante in cui inizieremo a concentrarci sulla nostra tabella di marcia, saremo in grado di far avanzare l'inclusione finanziaria più velocemente rispetto che tramite un investimento delle medesime risorse nella Libra Association."

Schulman ha aggiunto che Libra inizierà a percorrere una strada che a PayPal interessa molto. E una volta che il progetto di Facebook sarà divenuto più stabile, "daremo un'altra occhiata per vedere a che punto sono."

Come recentemente riportato da Cointelegraph, un portavoce di PayPal ha dichiarato che, nonostante l’azienda abbia ufficialmente abbandonato la Libra Association, PayPal continuerà a sostenere gli obiettivi di Libra e il dialogo tra le due società resterà aperto per eventuali collaborazioni future.

"Ci siano molte possibilità per la blockchain"

A maggio di quest'anno John Rainey, CFO di PayPal, ha dichiarato che diversi team all’interno dell’azienda stanno già lavorando sulla tecnologia blockchain e sull’utilizzo delle criptovalute.

Nell'intervista di Fortune, Schulman si mostrato restio nel fornire dettagli significativi sui futuri progetti di PayPal, ma ha anche prontamente sottolineato che non saranno "necessariamente in competizione con il progetto Libra". Il CEO ha poi espresso la sua opinione sulle potenzialità della tecnologia blockchain:

"Pensiamo che ci siano molte possibilità per la blockchain. La troviamo intrigante, ma è necessario che faccia qualcosa che le tecnologie tradizionali non sono in grado di fare. Molte persone credono che la blockchain permetta di migliorare l'efficienza, ma i sistemi tradizionali odierni sono già abbastanza efficienti."

Per quanto riguarda le criptovalute, il CEO ha avanzato le sue preoccupazioni in merito alla volatilità del prezzo e al fatto che, attualmente, non si registra una notevole richiesta da parte dei commercianti che operano su margini molto piccoli. Schulman ha poi espresso il proprio parere sugli effetti della volatilità del prezzo:

"Fino a quando non diverranno meno volatili, non potranno essere ampiamente accettate e utilizzate dai commercianti online. E non parlo del dark web, ma del normale web."

Gli è poi stato chiesto se egli stesso possedesse delle criptovalute. Ecco quanto Schulman ha riferito: 

“Sì. Solamente Bitcoin.”