È presente un forte legame fra sentimento e prezzo di Tether, svela una ricerca

Stando ad un resoconto recentemente pubblicato da Augmento, pare sia presente un forte legame fra il valore di Tether e il sentimento generale nei confronti di questa criptovaluta, il quale potrebbe essere manipolato o sfruttato per creare opportunità di profitto.

I ricercatori ipotizzano pertanto che il sentimento di Tether potrebbe fornire informazioni sui futuri movimenti del mercato.

Stretto rapporto fra sentimento generale e capitalizzazione

In particolare, Augmento sottolinea che il sentimento della comunità nei confronti di Tether risulta anomalo. L'opinione generale è infatti perlopiù negativa, con un notevole incremento delle discussioni in seguito alla diffusione di notizie negate alla criptovaluta. Dopodiché l'interessa sembra diminuire improvvisamente.

Questi dati, se rapportati a capitalizzazione e prezzo, consentono di prevedere i futuri movimenti dei mercati. Un incremento della capitalizzazione e un successivo picco d'interesse solitamente segnalano ulteriori aumenti della capitalizzazione entro i prossimi 8-12 giorni.

Manipolare il sentimento, generare profitti

I ricercatori hanno scoperto che i maggiori picchi di sentimento vengono registrati poco prima o al momento del calo dei prezzi. L'incremento della capitalizzazione viene spesso seguito da FUD sui social media, portando ad una potenziale contrazione del mercato. Questo significa che è teoricamente possibile spargere deliberatamente FUD sui social media, acquistare USDT ad un prezzo ridotto, e infine venderlo quando il suo valore torna si normalizza.

Questo mese, il portale d'informazione ChainNews ha svelato che Tether ha in programma di emettere una nuova stablecoin, ancorata al valore dello yuan cinese.