Ripple acquisisce Algrim, si espande in Islanda

Ripple ha annunciato in un post sul blog ufficiale la propria espansione in Islanda grazie all'acquisizione di Algrim, società operante nel settore del trading di criptovalute.

Ripple consolida la propria presenza in Europa

Grazie a questa acquisizione, Ripple ha aggiunto sei nuovi ingegneri ai propri ranghi: il nuovo team svolgerà un ruolo fondamentale per lo sviluppo del programma On-Demand Liquidity (ODL).

Pertanto, d'ora in avanti l'Islanda fungerà da ulteriore centro d'ingegneria per l'azienda, unendosi in questo modo alla sede già presente a Londra. A tal proposito Amir Sarhangi, Vice-president of Products di Ripple, ha commentato:

"Questo team è già consapevole di come operare, piuttosto che dover mettere in piedi una squadra alla quale mancano le conoscenze necessarie."

Algrim e Ripple, una coppia perfetta

Negli ultimi due anni, Algrim ha integrato sulla propria piattaforma per il trading di criptovalute oltre trenta mercati differenti. I suoi ingegneri introducono nel team di Ripple più di dieci anni d'esperienza nel settore.

Dadi Armannsson, CEO di Algrim, ha descritto la decisione dell'azienda di unirsi a Ripple come uno sviluppo naturale:

"Entrambe le compagnie condividono la medesima visione di consentire un'adozione più diffusa di asset digitali e tecnologie blockchain, che si allinea direttamente con ciò a cui abbiamo lavorato negli ultimi anni."

La scorsa settimana Ripple ha acquisito la piattaforma per pagamenti Logos Network, al fine di sviluppare prodotti finanziari decentralizzati (DeFi).