Russia: blogger ‘vantatosi’ di crypto wealth picchiato e rapinato di 425.000$

Un blogger e investitore in criptovalute russo conosciuto online come Pavel Nyashin, è stato attaccato e rapinato nella propria abitazione a Oblast’ di Leningrado la notte del 14 gennaio. Secondo quanto affermato dai media locali, gli aggressori lo hanno derubato per un totale di 24 milioni di rubli (425,000$).

Nyashin è stato legato e picchiato mentre un gruppo di assalitori a volto coperto ha rubato una cassaforte contenente contante e “documenti vitali”.

Secondo quanto riportato dal network NTV, Nyashin, divenuto milionario grazie a precedenti investimenti in criptovalute, si era “vantato” del suo benessere sia online che a raduni di blogger molto conosciuti ai quali aveva partecipato.

Una volta intervistato, il cripto blogger ha riferito a NTV:

“Per ultimo hanno preso la cassaforte, perché sapevano ci fosse del denaro in casa. Al suo interno vi era una somma equivalente a 24 milioni di rubli, così come molti documenti importanti.

Il ventitreenne di San Pietroburgo aveva precedentemente parlato dei propri successi online mentre dava consigli su come diventare ricchi con le criptovalute, secondo la NTV, la quale ha pubblicato il titolo ammonitore “Blogger milionario picchiato e rapinato per essersi vantato.” Secondo quanto affermato dal sito di informazione di criptovalute in lingua russa ForkLog, Nyashin è il fondatore di un canale YouTube a tema criptovalute che conta quasi 15.000 iscritti.

ForkLog ha anche confermato che i “banditi” hanno distrutto tutta la strumentazione elettronica presente in casa e si sono allontanati dal posto in quella che sembrava essere una Mercedes.

NTV aggiunge che gli assalitori hanno anche preso possesso di un portatile che Nyashin usava per transazioni su exchange. Lo stesso Nyashin non saprebbe ancora dire se i suoi account siano stati hackerati o quantificare l’ampiezza del danno.

È stata dunque sporta denuncia per aggressione armata.

Altri incidenti

Cointelegraph si era in passato occupata della storia del CEO dell’exchange EXMO Pavel Lerner, il quale era stato rapito nella capitale ucraina Kiev e rilasciato solo dopo una cauzione di 1 milione di dollari lo scorso mese.

Prima di ciò, il personale di sicurezza ucraino pare abbia tentato di rubare i fondi di Anatoly Kaplan, fondatore e CEO di ForkLog, durante un’irruzione nella sua abitazione di residenza e in seguito nel suo ufficio a Odessa.