Multinazionali russe formano un'impresa comune per lo sviluppo del settore blockchain e IoT

Stando a quanto riportato dal portale d'informazione TASS in data 9 giugno, numerose multinazionali russe collaboreranno per lo sviluppo di progetti nel settore blockchain e dell'economia digitale.

Gazprombank, MegaFon, Rostec e USM Group hanno fondato un'impresa comune, denominata MF Technologies (MFT), dal valore di oltre 450 milioni di dollari e in possesso del 59% delle azioni del colosso della rete Mail.ru.

L'iniziativa pianifica di sviluppare soluzioni finanziarie digitali grazie alle risorse offerte da Gazprombank. In una comunicazione ufficiale, MegaFon ha dichiarato riguardo all'iniziativa:

"Permetterà ai partner di implementare in maniera efficace progetti completi e innovativi, allo scopo di realizzare soluzioni basate su tecnologia blockchain e Internet of Things".

Sergey Soldatenkov, CEO of MegaFon, ha poi aggiunto che la realizzazione di un'impresa comune è "un passo naturale nell'attuazione della nostra strategia aziendale, per raggiungere l'ambizioso obiettivo di una leadership digitale".

Questa non è la prima volta che Gazprombank si interessa al settore delle criptovalute: a fine marzo, l'istituzione bancaria ha rivelato che avrebbe condotto un programma pilota in Svizzera, allo scopo di testare l'efficacia delle transazioni con monete digitali.