Wallet di criptovalute all'interno del Galaxy S10? Per Samsung si tratta solo di "rumor"

Nella giornata di oggi, Samsung ha smentito le voci secondo cui avrebbe intenzione di includere un wallet di criptovalute all'interno del suo smartphone Galaxy S10.

Recentemente, la multinazionale sudcoreana ha registrato tre marchi nell'Unione Europea per alcuni software relativi a criptovalute e blockchain. Secondo quanto riportato oggi da SamMobile, tali marchi avrebbero a che fare con l'integrazione di un cold wallet all'interno del Galaxy S10, cosa che Samsung ha però smentito durante una conversazione privata con Cointelegraph:

"Purtroppo non siamo in grado di fornire alcuna informazione a riguardo, in quanto sono semplicemente rumor e speculazioni."

I tre marchi compaiono sul sito web dell'Ufficio Europeo della Proprietà Intellettuale (EUIPO) e sono intitolati “Blockchain KeyStore,” “Blockchain key box” e “Blockchain Core”.

Tutti e tre sono stati depositati nella categoria "Smartphones; Software applications for use with mobile devices; Computer software platforms; Application", ma non rivelano nessun dettaglio sui servizi e/o sulle applicazioni a cui daranno il nome.

SamMobile avrebbe inoltre "confermato in esclusiva" che i marchi fanno parte dello sviluppo di un cold wallet proprietario di Samsung, che "potrebbe essere lanciato" con lo smartphone Galaxy S10. In passato, anche un'altra grande notizia "esclusiva" di SamMobile si è rivelata falsa: secondo il sito, l'azienda aveva infatti optato per la rimozione del jack audio da 3,5mm dal top di gamma Galaxy S8.

A maggio, il produttore di dispositivi elettronici HTC ha annunciato l'uscita del loro HTC Exodus 1, il "primo smartphone blockchain nativo", che secondo alcune notizie trapelate questa settimana utilizzerà il browser decentralizzato Brave come browser di default.

Samsung SDS, divisione IT del gigante coreano, si è intanto fatta strada nel settore blockchain tramite una partnership con la famosa banca olandese ABN AMRO, lanciando un progetto che prevede l'utilizzo della nuova tecnologia nelle spedizioni. Questa estate, Samsung SDS ha anche lanciato la propria piattaforma blockchain per le attività finanziarie, oltre a un'ulteriore soluzione pensata specificatamente per l'industria della logistica.