La SEC avvia la revisione della proposta di ETF sul Bitcoin di NYSE Arca

Secondo un documento ufficiale pubblicato nella giornata di oggi, in data 11 febbraio la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha avviato la revisione della proposta di modifica al regolamento relativa all'exchange traded fund (ETF) sul Bitcoin (BTC) di NYSE Arca.

Secondo il comunicato, la modifica proposta di NYSE Arca consentirebbe di quotare e scambiare le azioni del Bitwise Bitcoin ETF Trust in conformità al Regolamento NYCE Arca 8.201-E del 28 gennaio.

La SEC dovrebbe ora fornire una decisione iniziale di approvazione o rifiuto della proposta entro 45 giorni a partire dalla data di pubblicazione dell'annuncio (15 febbraio). Nel caso in cui l'autorità di regolamentazione ritenga che sia necessario più tempo per rivedere la proposta, potrebbe prolungare il periodo di revisione di altri 90 giorni.

Come dichiarato nell'avviso, il pubblico può inviare un feedback sulla proposta di modifica al regolamento entro l'8 marzo 2019.

NYSE Arca e Bitwise hanno annunciato di voler lanciare degli ETF sul Bitcoin a gennaio. NYSE Arca ha presentato cinque richieste di autorizzazione per il lancio di un altrettanti ETF legati al Bitcoin nel giro di una settimana. Gli ETF sarebbero collegati al prezzo dei futures sul Bititcoin del Chicago Mercantile Exchange (CME) e del Chicago Board Options Exchange (CBOE).

A sua volta, il provider di indici di criptovaluta Bitwise Asset Management ha depositato la propria domanda di ETF il 10 gennaio. L'ETF in questione traccerebbe il Bitcoin Total Return Index dell'azienda, "calcolato in base ai prezzi del bitcoin che il fornitore dell'indice deriva dai prezzi delle transazioni che avvengono sugli exchange di criptovalute".

Come riportato in precedenza da Cointelegraph, le attività della SEC sono state limitate a causa dello shutdown del governo statunitense. Il 23 gennaio, il BZX Equity Exchange del CBOE ha ritirato la domanda di ETF presentata insieme alla società di investimenti VanEck e alla compagnia di servizi finanziari SolidX.

Recentemente, Brian Quintenz, un commissario della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti, ha espresso il suo scetticismo nei confronti della rigida posizione presa della SEC sulla questione ETF, citando in particolare la relazione in cui l'agenzia parlava delle possibili manipolazioni dei prezzi, problema che secondo il commissario non dovrebbe ostacolare l'approvazione delle proposte.

Anche il commissario della SEC Heister Peirce - nota nella comunità cripto come "Crypto Mom" - sembra essere d'accordo con Quintenz: secondo Peirce, la SEC potrebbe comunque "costruire prodotti" partendo da mercati non regolamentati.